Skip to content.

Vestiti premaman

Vestiti e cambiamenti del corpo della donna

Magari facendo qualche modifica e dando la preferenza a determinati capi d’abbigliamento piuttosto che ad altri, nei primi tre mesi di gravidanza la futura mamma solitamente riesce ancora ad indossare i vestiti che già portava.

Le sorprese sono però dietro l’angolo: col passare delle settimane avrà l’esigenza di non rimanere a corto di abiti per la sua nuova condizione: i jeans preferiti non si abbottonano più, il maglioncino che piace tanto tende a salire lasciando scoperto il pancione, perciò è il momento di pensare a vestiti più comodi e allunghino anche la silhouette.

Anche se il tuo corpo è in continua evoluzione ed anche se sei aumentata di qualche taglia, non per questo devi nascondere le tue forme sotto enormi felpe ed orribili tute e, anche senza dover spendere eccessivamente, ti serviranno vestiti per questa tua nuova condizione.

In gravidanza la parola d’ordine è comodità

Anche in gravidanza, la comodità non esclude la possibilità d’indossare vestiti belli e carini in ogni momento della giornata:

  • capi ampi, pantaloni o jeans a vita bassa fatti con tessuti morbidi ed elasticizzati,
  • non vestiti fatti con tessuti sintetici poco traspiranti ma, sopratutto in estate, quelli in cotone ed in lino,
  • senza dimenticare assolutamente l’indispensabile elastico allarga-pantaloni che accompagnerà la gestante assieme alla crescita del suo pancione.

La comodità però non implica trascurare l’estetica e non valorizzare la propria silhouette. Due consigli al riguardo: uno che riguarda anche l’estetica, l’altro anche portafoglio.

  • Il primo è di dare la preferenza ai vestiti in stile impero con la vita molto alta, appena sotto il seno, con una gonna lunga e dritta.
  • L’altro, che permette di risparmiare sui costi dei vestiti (in gravidanza) pur rimanendo sempre glamour, è di partire da una “base di vestiti estiva” e via via di aggiungerne altri.

Nei negozi – ed anche online  – si possono trovare abiti carini e comodi per tutti i giorni e per tutte le fasi della gravidanza. Non ci sono scuse per non vestirsi bene e per non stare comode. Anche coi capi d’abbigliamento che illustreremo in questo articolo in questo ordine:

  1. Le fasce allarga pantaloni
  2. I pantaloni
  3. I jeans
  4. I pigiami premaman
  5. I leggings
  6. Altri capi d’abbigliamento per la gravidanza: Le scarpe – I maglioni e felpe – Le camicie – I cardigan – Le pancere – Le gonne tubino – Le salopette – I wrapped dress – I blazer – I reggiseni.

La fascia allarga pantaloni (o fascia premaman)

Se anche se non si chiudono bene, una donna vuole utilizzare fino all’ultimo i suoi jeans e le sue gonne non ritenendo che sia ancora il momento dello shopping, può prendere in considerazione una fascia allarga pantaloni, un accessorio indispensabile per ogni futura mamma, un capo d’abbigliamento di cui non potrà farne a meno: per diversi mesi almeno.

Nelle prime settimane di gestazione una fascia premaman è veramente un must have. Molto interessante ci pare il kit di fasce premaman Belly Belt.

Belly Belt

bellybelt

Kit di fasce allarga pantaloni. Si adattano ai jeans, ai pantaloni, ai pantaloncini, alle gonne

Caratteristiche:

  • Materiale: 65% poliestere e 35% cotone
  • Lavabile in lavatrice
  • Senza cuciture

Il kit premaman Belly Belt consente alle gestanti di “dare una regolata” ai loro capi abbigliamento quando questi diventano stretti intorno alla vita per via del pancione che sta crescendo.

E’ un modo semplice ed economico per trasformare i jeans, i pantaloni, le gonne, i pantaloncini, in abiti premaman. Il kit premaman Belly Belt è composto da,

  • elastici a 2 pulsanti;
  • due elastici con clip;
  • tre tamponi in tessuto colorato da coordinare a seconda del guardaroba (jeans denim, bianco e nero).

E' in vendita su Amazon.it

I pantaloni premaman

pantaloni-premaman

foto: enviedefraise.it

Nei primi mesi di gravidanza, la gestante può ancora indossare pantaloni con la vita bassa. Quando invece il suo pancione diventa più ingombrante dovrebbe dare la preferenza ai modelli con la fascia elastica in vita. Dove acquistarli?

I jeans premamn

jeans premaman

foto: enviedefraise.it

I jeans premaman sono fatti come i normali jeans, ma sono dotati di appositi pannelli e cinturini per accogliere il pancione.

Sono essenziali nel guardaroba di una gestante. Si abbinano ad ogni outfit: staranno benissimo con tutte le scarpe, in ogni occasione. Sono un passpartout: si tratta di un capo comodo e versatile.

Durante i nove mesi di gravidanza, sicuramente non ne vorrai fare a meno, e non devi farlo.

I soliti jeans diventeranno via via scomodi col pancione che cresce, ed avrai bisogno di capi fatti con tessuti comodi che si adattino al tuo corpo che cambia: i pantaloni in denim possono fare al tuo caso.

Ecco alcuni modelli di jeans premaman del catalogo Envie de Fraise che sicuramente ti piaceranno:

I pigiami premaman

pigiama per la gravidanza

Il sonno è fondamentale per tutti noi. Lo è ancora di più per la donna in dolce attesa e per la futura mamma. In gravidanza sono certamente da preferire i pigiami comodi di buona qualità,

  • fatti con tessuti naturali, che possano cedere dolcemente attorno al pancione in crescita,
  • che non diano fastidi e che non creino problemi al corpo della donna ed al feto.

Vedi la nuova collezione Envie de Fraise

I leggings

leggings-premaman

I leggings sono indumenti fatti a mò di pantaloni, aderenti e che arrivano a coprire le gambe fino al polpaccio. Un ottimo modo per evitare d’indossare i pantaloni: sono comodi, non costringono la pancia e possono essere indossati di giorno come di sera.

In commercio se ne trovano fatti in tessuti leggeri, ma ce ne sono anche fatti con tessuti pesanti e tecnici ideali anche per affrontare i mesi più freddi.

Una gestante li può indossare con una t-shirt lunga ed una camicia portata aperta, con un cardigan o un blazer morbido.

Vedi le offerte su Amazon.it

Altri capi d’abbigliamento per la gravidanza

a – Le scarpe

In gravidanza è bene dare la preferenza alle scarpe con un’altezza media: ideali sono gli sneakers, i sandali, le scarpe con tacchi di 5-6 cm (kitten heels)

tacchi. Non sono proibite le scarpe con tacchi di 12 cm ma è meglio tenerle per poco tempo: col pancione il tacco alto non giova né alle gambe né alla schiena della donna. E preferibile scendere di qualche centimetro ed optare per tacchi da 5-6 cm oppure per la classica ballerina, sempre raffinata.

E poi puoi “giocare” con le scarpe: sandalo alto per la sera, sneakers e ballerine per il giorno.

stivali. Sarebbe meglio evitare gli stivali che arrivano al ginocchio dato che tendono a comprimere un po’ troppo i polpacci in caso di ritenzione idrica.

scarpe sportive. Sei sportiva?  Vanno bene le scarpe da tennis o da ginnastica, meglio ancora se con la suola ammortizzata in modo da favorire lo scarico del peso dalla spina dorsale.

nell’ultimo trimestre. Soprattutto nell’ultimo trimestre di gravidanza, la circolazione (per il peso e per la ritenzione idrica) tende a peggiorare. Ciò vuol dire che costringere il piede in scarpe troppo alte o troppo basse può aggravare la condizione e causare gonfiori alle gambe.

b – I maglioni e le felpe

I maglioni comodi e caldi sono gli indumenti preferiti dalle donne in gravidanza. Attenzione però a non rinunciare alla femminilità, anche quando fa freddo. Quindi vanno bandite le taglie over-size.

c – Le camicie

Purché siano ampie, vanno benissimo le camicie lunghe o a tunica. Differentemente con la taglia della donna che aumenta di settimana in settimana diventeranno delle camicie di forza.

Vanno bene anche le camicie maschili da portare su abiti a sottoveste, anche a righine verticali. Vanno invece evitati i camicioni, sicuramente comodi ma spesso antiestetici.

d – I cardigan

Va bene un cardigan (giacca a maglia senza colletto, abbottonata sul davanti) che copra i fianchi ed i glutei e da indossare sopra un abito aderente in tessuto elastico (o sopra un tubino troppo fasciante) che sia comodo e che lasci libertà di movimento.

e – Le pancere

Una pancera ha “il compito” di sostenere la pancia quando questa diventa ingombrante e pesante.

Si tratta quindi di un supporto utile a far stare meglio le future mamme che sono alle prese con uno dei classici disturbi della gravidanza: il mal di schiena. In questi casi la pancera è una soluzione, almeno in parte.

f – Le gonne tubino

A condizione che vengano portate con l’elastico sotto al seno, le gonne a tubino elasticizzate vanno bene per la donna che vuol essere casual ed essere comoda allo stesso tempo.

Un tubino al ginocchio definisce la silhouette della donna mettendo in evidenza le sue gambe e le sue braccia: molto meglio che un abito largo a campana.

g – Le salopette

Un must have del guardaroba premaman è sicuramente la salopette, possibilmente in jeans. Se vengono abbinate a delle t-shirt, ai cardigan e sneakers o agli slip-on, possono aiutare la donna a creare outfit molto glamour.

h – I wrapped dress

Questi indumenti che richiamano per molti versi un kimono, hanno il vantaggio che se ne compra solamente uno e poi – in base a quanto lo si allarga e lo si restringe – lo si può adattare mese dopo mese alle forme esplosive della donna. I wrapped dress possono essere utilizzati anche dopo la gravidanza dal momento che sono anche molto comodi per allattare.

i – I blazer

Un blazer (una giacca sportiva di lana blu) oversize può costituire un ottimo secondo strato d’abbigliamento. Manterrà la elegante la donna nel corso della sua gravidanza e le si adatterà nel mentre sta crescendo.

l – I reggiseni

Vanno evitati i reggiseni troppo costrittivi. Sarebbe bene orientarsi su dei buoni reggiseni premaman che abbinino al comfort un sostegno ottimale. Potranno accompagnare la donna per i nove mesi e potranno sublimare la sua silhouette.

Ua valida soluzione sono quelli a fascia, che contengono ma senza stringere.

Questo articolo è stato aggiornato il on da Aida.

Ulteriori letture